Alice Giaquinta, diciannove anni, scrivo ovunque.

non aspettatevi niente da me, sono confusionaria, altamente ansiosa e il mio amore per le serie tv e i libri è spropositato.
esplodo o scrivo perché è il mio stato d'animo, essenziale, una grande parte di me.
se volete contattarmi privatamente: alicegiaquinta.1@gmail.com
"Portami lontano
dove nasce la luce
le preoccupazioni spariranno
lasciale andare
ma portami via
dove le città brillano
dove la notte si ride
e il giorno dopo
ti chiamerò
il cielo sarà caduto
ma noi
noi saremo sempre qui.”
— Alice Giaquinta
"Mi ero abituata ai viaggi non programmati fatti solo per liberarsi da ogni pressione, senza sapere dove saremo finiti, mi ero abituata ai pomeriggi passati a non fare niente e a riempirci di baci perdendo la cognizione del tempo, ad inventare nuovi modi di guardarci, nuovi modi di parlare, che potessimo capire solo noi, ma com’è seguire l’istinto e andare via?
Com’è non pentirsi mai e non guardarsi indietro, perché sai una volta tanto vorrei non tornare, vorrei essere come quei pomeriggi passati a non fare niente, inspiegabilmente necessari.”
— Alice Giaquinta (via alicegiaquinta)

fioridiren:

corpidicarta:

Soooo excited per il nuovo progetto con fioridiren, eleonoratisi, comefiorialvento, 7disera e tante altre belle figliuole. 

Anche io, sooooooooo much. 

che emozione.

"Ci pensano i tuoi sguardi a farmi capire che al mondo non c’è niente di meglio che sentirsi al posto giusto.”
Alice Giaquinta
"Certe volte penso di essere piena d’amore e quindi o esplodo o scrivo, me ne vado spesso per starmene in silenzio e capirmi meglio, ma torno sempre.”
— Alice Giaquinta (via comefiorialvento)
"Sento il bisogno di dire “sono qui” e dimostrarlo, di cambiare la mia vita, di stare bene anche per le cose più assurde.”
— Alice Giaquinta (via comefiorialvento)
"Vacillo sempre tra le emozioni, con troppi conflitti e tanta pazienza, senza lasciarmi indietro.”
— Alice Giaquinta (via comefiorialvento)
"Mi nascondo dietro altre persone con la paura di apparire noiosa, perfino banale, di non essere veramente qualcuno per cui vale la pena di ascoltare.”
— Alice Giaquinta (via comefiorialvento)
"Ho ammesso che per il momento non voglio perdermi niente, nessuna serata passata a sorridere, non voglio perdere il sostegno che mi dai ogni volta che i nostri occhi si incontrano, non voglio sentirmi triste per una cosa che poi dimenticherò, voglio piangere per le canzoni, per le promesse che mantengo da anni, voglio sentirmi sicura di quello che sto diventando e non abbattermi per tutti i fallimenti, voglio sentirmi indispensabile, solo per me.”
— Alice Giaquinta (via alicegiaquinta)

Scusate la mia assenza, appena tornerò a casa risponderò a tutti i vostri messaggi, grazie per tutto quanto, sto vivendo una settimana piena di emozioni e la mia scelta universitaria si sta avvicinando.

"Quante volte al giorno ho provato delle fitte allo stomaco pensando a quanto mi facevi innamorare, senza regole, senza limitarmi, senza pensare a quanto male mi avrebbe fatto se tutto fosse finito, ti ho tenuto stretto senza capire bene come funzionava l’amore, che effetto faceva su di me, correvo il rischio di stare peggio, non mi importava.
Non mi importava che cosa sarebbe successo dopo, a quanto e come ti avrei odiato dopo tutto quell’amore inatteso.
Dopo tutto questo come si spiega cos’è stato quell’amore, come si spiegano i sentimenti che provi dopo un bacio o un amore finito?
Come puoi spiegare la sensazione dentro lo stomaco, quella che ti fa stringere il cuore e tremare le ossa con delle semplici parole, ché l’amore è tutt’altro che semplice.
Ma fammi provare, fammi parlare, tienimi le mani e siediti con me.
Come, soprattutto, posso farti capire quanto tu eri la mia corazza, quando noi eravamo noi e mi si stringeva il cuore e mi tremavano le ossa e poi, poi non capivo più niente.”
— Alice Giaquinta
©